Curve – Come funziona, Recensioni e Opinioni

Carta Curve è uno strumento di pagamento molto particolare e innovativo che, permette di collegare tutte le carte di cui si è in possesso su un’unica smart card. Cosa vuol dire? Che sarà possibile utilizzare la carta che si preferisce tra le disponibili e gestire il tutto dalla stessa applicazione direttamente su smartphone o tablet.

Cos’è Curve?

Curve è una carta che funziona come un portafoglio, in cui inserire tutte le altre. A differenza delle normali carte di debito, questa non va ricaricata ma semplicemente associata alle altre carte di pagamento di cui si è in possesso.

Ad esempio, se si è titolari per esempio di una carta Revolut, una Postepay o una N26, potranno tutte essere collegate all’account Curve e utilizzarle per pagare, scegliendo, di volta in volta, su quale carte addebitare la spesa tra quelle disponibili.

Su Curve è possibile utilizzare alcune delle migliori carte di credito e di debito, attualmente sono supportate: N26, Revolut, Hype, Yap, Bunq, Flowe, Monese, PayPal, PostePay, PostePay Evolution, Skrill, Soldo, Wirex.

Vediamo quali sono le principali caratteristiche di Curve:

  • Tipo di carta: Carta di debito
  • Banca: Wirecard Card Solutions Ltd.
  • Circuito: Mastercard e Visa
  • Prelievi: sì, con la carta fisica, a pagamento.
  • Canone: Gratis (9,90 euro con la versione Black)
  • Limite: 200 euro al giorno e 350 euro al mese per i prelievi. 2.000 euro al giorno e 5.000 euro al mese come limite di spesa.
  • Bonifici: sì in entrata e in uscita

Questa carta appartiene al circuito Mastecard ma supporta anche i pagamenti con carte VISA. Presenta condizioni economiche molto vantaggiose tra cui la possibilità di accedere per 90 giorni al programma cashback ed effettuare prelievi gratuiti all’esterno fino a 200 euro al mese.

Il programma cashback offre l’accredito immediato dell’1% degli acquisti effettuati presso i negozi aderenti al programma.

Molto interessante la funzione “Go back in time” che permette di annullare il pagamento fatto con una carta e spostarlo su un’altra. Questa operazione è possibile se non sono trascorsi più di 14 giorni e per importi fino a 1.000 euro.

Come funziona Curve

È evidente come Curve sia una carta completamente diverse da tutte quelle presenti sul mercato. La caratteristica di accorpare tutte le altre la rende particolarmente vantaggiosa per chi desidera gestire tutti i propri strumenti di pagamento in un’unica soluzione. Scopriamo come ottenere, ricaricare e utilizzare carta Curve.

Ottenere Curve

Richiedere e ottenere Carta Curve è molto semplice. Bisogna scaricare l’applicazione Curve e compilare tutti i campi per creare il proprio account personale.

Dopo aver svolto questo passaggio, sarà necessario collegare tutte le carte in possesso, inserendo i dati richiesti.

Per effettuare la richiesta della carta fisica  è necessario inviare copia del documento d’identità e codice fiscale. Potrebbero essere richieste informazioni aggiuntivi e procedure di verifica ulteriori.

Utilizzare Curve

Puoi utilizzare Curve per eseguire diverse operazioni, tra cui:

  • Effettuare spese utilizzando le proprio carte accorpate in una sola smart card Curve
  • Inviare denaro dall’app ufficiale
  • Verificare in tempo reale saldo e movimento e controllare il proprio budget
  • Risparmiare evitando il pagamento di commissioni sugli acquisti
  • Prelevare dagli sportelli ATM
  • Ricaricare altre carte prepagate
  • Accedere al mercato Forex

Ricaricare Curve

La carta Curve non deve essere ricaricata, in quanto sfrutta gli importi presenti su tutte le altre carte di debito  di credito collegate. È sufficiente selezionare la carta di pagamento da voler utilizzare e sfruttarne il credito presente.

Quanto costa Curve?

La carta è disponibile in due versioni: Curve Blue e Curve Black. Le condizioni economiche di questi due prodotti sono diverse.

La Curve Blue è completamente gratuita, non sono previsti costi di attivazione o di canone. Anche le operazioni di acquisto e di prelievi sono gratuite, compresi quelli all’estero presso sportelli ATM fino a un massimo di 200 euro al mese.

La Curve Black è la versione avanzata della Blue, non ha costi attivazione ma è previsto un canone mensile pari a 9,90 euro. Sono previsti tutti i vantaggi della carta Blue con alcuni potenziamenti: cashback senza limiti di tempo, accesso illimitato al mercato Forex, prelievi gratuiti presso ATM esteri fino a 400 euro al mese e assicurazione viaggio in tutto il mondo.

Curve è sicura?

I possessori di Curve sono tutelati dal fondo inglese sui depositi che assicura una copertura fino a 100.000 euro. L’applicazione è molto sicura e tutte le operazioni vengono svolte senza alcun pericolo di truffa, in quanto vengono utilizzati sistemi di identificazione e conferma delle transizioni sfruttando il 3D Secure Code.

La carta offre la protezione acquisti che permette di ottenere un rimborso se la merce acquistate non è conforme, se presenta dei difetti o se non è mai stata spedita.

Quali sono i vantaggi?

Curve presenta diversi vantaggi, il primo è sicuramente dato dalla sua particolarità, ovvero la possibilità di collegare tutte le carte al suo interno.

Molto utile la funzione “Go back in time” per correggere errori di pagamento o dirottare quest’ultimo su una carta con più credito.

Vantaggioso anche il programma di cashback per ottenere l’1% di credito su tutti gli acquisti presso i negozi aderenti. La carta Curve è ideale per chi viaggia spesso, grazie alla possibilità di effettuare prelievi gratuiti all’estero.

L’applicazione è molto intuitiva e funzionale e permette di controllare spese e saldo di tutte le carte collegate. Inoltre, si riceve una notifica in tempo reale per ogni operazione eseguita con le carte associate a Curve.

Quali sono gli svantaggi?

Uno svantaggio di Curve è il limite di prelievo dei contati molto basso. Chi ha necessità di effettuarne di importi elevati dovrà preferire altre carte o, semplicemente, utilizzare direttamente quelle collegate a Curve.

Essendo una carta che sfrutta le altre per i pagamenti, non è possibile ricaricarla, di conseguenza, nemmeno ricevere direttamente bonifici o depositare assegni. Inoltre, per tutti i nuovi clienti Curve, i limiti di spesa e prelievo sono maggiormente limitati.

Opinioni e Conclusioni

Chi utilizza Curve pare essere soddisfatto sia della carta e del suo sistema di gestione che, dall’assistenza clienti. Questo metodo di pagamento risulta molto comodo per chi ha tante carte di credito e di debito e vuole tenere tutto sotto controllo in una sola soluzione.

Grazie all’applicazione è possibile pagare e controllare il saldo di tutte le carte in un colpo solo.  Nonostante non sia presente un numero di telefono, l’assistenza clienti è molto buona. Bisogna scrivere una e-mail a support@curve.app, gli operatori rispondono abbastanza velocemente.

Diritto di Recesso

È possibile chiudere e recedere dalla carta Curve in qualsiasi momento, utilizzando l’applicazione ufficiale del servizio.

Come disattivare Curve

Per disattivare Curve bisogna lanciare l’app e selezionare la voce “Card” in basso a sinistra. Dal menù a tendina, scegliere la voce “Manage your subscription” e poi cercare “Downgrade Subscription” e confermare.

Al termine di questa procedura la carta Curve sarà disattivata. In alternativa, puoi contattare il servizio clienti tramite e-mail.

Alternative a Curve

Curve è un sistema di pagamento davvero interessante che accorpa tutte le altre carte. Se cerchi altre soluzioni innovative puoi provare le carte conto Revolut ed N26 e Crypto.com.

Lascia un commento