Avviso giacenza atti giudiziari: come funziona, elenco codici

L’avviso di giacenza degli atti giudiziari corrisponde ad una semplice comunicazione da parte di un Ufficio postale, inviata nel caso in cui un operatore abbia cercato di inviarti una qualsiasi raccomandata o lettera senza che nessuno potesse riceverla al momento della consegna. Scopri come funziona un’operazione di questo tipo, oltre a dare un’occhiata all’elenco di codici necessari per verificare la provenienza di qualsiasi atto.

Quanto dura la giacenza di un atto giudiziario

Entrando nei particolari, quando un atto giudiziario non può essere consegnato per un qualsiasi motivo, lo stesso rimane in giacenza per 180 giorni, ossia circa sei mesi. L’Ufficio di competenza lo tiene a partire da dieci giorni dalla data nella quale il destinatario non abbia ricevuto il relativo avviso del tentativo della sua consegna. Di conseguenza, il destinatario risulta messo a corrente dell’atto e la giacenza può essere considerata compiuta. I termini sono differenti rispetto a quelli inerenti alle lettere raccomandate, che invece restano in giacenza per un totale di 30 giorni.

Come viene notificato l’avviso di giacenza

A questo punto, la procedura relativa all’avviso giacenza atti giudiziari va avanti con la sua notifica. Il termine parte dal momento in cui sei stato avvisato della consegna non giunta a termine con successo. Se la consegna non viene effettuata a causa dell’irreperibilità o della mancata capacità fisica da parte di chi deve ricevere l’atto giudiziario, la copia di quest’ultimo resta depositata presso il proprio comune di competenza all’interno di una busta chiusa. Inoltre, in base a quanto disposto dall’articolo 140 del codice civile, il destinatario deve essere avvisato tramite un’apposita raccomandata.

Che cos’è il colore dell’avviso di giacenza

Un altro aspetto molto importante per quanto concerne l’avviso di giacenza coincide con il relativo colore. Infatti, se ricevi una notifica del genere, puoi renderti conto già da questo semplice elemento se essa corrisponde ad un atto giudiziario o a un qualsiasi altro tipo di raccomandata semplice. Nel primo caso, l’avviso assume un colore verde, mentre in caso di lettere, richieste di pagamento, diffide e quant’altro, la notifica diventa di colore bianco. Ed è proprio qui che entra in gioco l’importanza rivestita dai codici di avviso giacenza, che ti permettono di avere un’idea ancora più chiara su ciò che è contenuto all’interno della busta in giacenza. Nel paragrafo seguente, ti spieghiamo i significati dei singoli codici per agire in maniera più sicura e tranquilla.

Quali sono i codici collegati alla giacenza di atti giudiziari

A questo punto, non ti resta altro da fare che scoprire quali sono i codici che hanno a che fare con la giacenza degli atti giudiziari. Entrando nei particolari, stiamo parlando dei codici contrassegnati dai numeri tra il 75 e il 79, oltre ai loro derivati compresi tra il 781 e il 783 e tra il 786 e il 789. Ognuna di questa sequenza di cifre identifica un atto giudiziario o un qualsiasi tipo di contravvenzione. Sono atti inviati direttamente da un ente privato che ha chiesto aiuto ad un ufficiale giudiziario, o da un qualsiasi tribunale.

Al tempo stesso, i codici menzionati possono simboleggiare anche una comunicazione da parte dell’Agenzia delle Entrate. In linea di massima, sappi che non sono sorprese positive dal punto di vista civile, penale o economico, con un indice di preoccupazione notevolmente superiore rispetto a quello di una comune lettera raccomandata. Dall’avviso di garanzia alla citazione in causa, passando per l’avviso sulla fine delle indagini preliminari e la data di un’udienza preliminare, numerose sono le possibili opzioni di un atto del genere.

Quali codici non possono mai coincidere con un avviso di giacenza di atti giudiziari

Al tempo stesso, diversi altri codici non hanno nulla a che fare con gli atti giudiziari e vengono associati a giacenze ben differenti. Per esempio, il codice 628 riguarda la segnalazione di determinati pagamenti da corrispondere entro un arco di tempo piuttosto breve, come il saldo del bollo auto. Strano il caso del codice 668, che contrassegna ogni comunicazione inerente agli ambiti giudiziari e amministrativi, come multe stradali, avvisi di garanzia e tanti altri ancora, ma non atti veri e propri.
A tutto ciò, tocca aggiungere che numerosi enti locali si servono dei cosiddetti codici Nexive. Stiamo parlando di particolari combinazioni alfanumeriche, basate su servizi di natura privata. Ricordati, comunque, che tali raccomandate non coincidono mai con multe o atti giudiziari. Puoi quindi dormire sogni abbastanza tranquilli se ricevi notifiche di giacenze di questo genere.

Conclusioni

Come puoi ben notare, ci sono davvero tante cose che dovresti sapere riguardo agli avvisi di giacenza collegati agli atti giudiziari. In ogni caso, non perdere mai la calma se ricevi una notifica simile. Verifica il colore e il codice del tuo atto e muoviti di conseguenza, magari affidandoti ad un ente che conosca al meglio il settore legale.

Lascia un commento