Che cos’è il rendiconto finanziario?

Il rendiconto finanziario (o rendiconto delle disponibilità), chiamato anche in inglese cash flow statement, é un documento finanziario che serve ad illustrare i movimenti delle attività e permettere, quindi, di capire come si é spostata la liquidità aziendale in un dato lasso di tempo.

Potrebbe essere definito come un indice della sanità aziendale, in quanto è molto utile per capire come sono gestite le spese e i debiti nell’azienda. Infatti, il rendiconto finanziario, accompagnato da conto economico e stato patrimoniale, rappresenta uno dei tre principali bilanci aziendali fondamentali per qualsiasi impresa.

Ma non solo per il manager interno: i finanziatori potrebbero richiedere di voler vedere il rendiconto finanziario per valutare l’affidabilità della capacità creditizia, prima di decidere se lavorare con l’azienda; così come gli investitori, che lo potranno richiedere per capire se investire sull’azienda o meno.

Rendiconto finanziario: ogni quanto?

Ogni quanto eseguire un rendiconto finanziario? Il rendiconto finanziario va effettuato almeno su base mensile, eventualmente (in relazione a problemi di liquidità) può essere eseguito su base settimanale o addirittura giornaliera. Ovviamente, tanto più spesso si aggiorna il rendiconto finanziario e tanto più si è in grado di prevedere e reagire a momenti più difficili, senza farsi trovare impreparati.

Tipologie di rendiconto finanziario

Esistono due diverse modalità di rendiconto finanziario: il rendiconto finanziario indiretto e il rendiconto finanziario diretto.

Qual é la differenza? Nel caso di un rendiconto finanziario diretto il punto di partenza sarà l’utile netto o perdita dal conto economico, mentre nel caso di un rendiconto di tipo diretto si considerano tutti i tipi di incassi (importi) ricevuti dai clienti.

Ovviamente, in linea finale il risultato é lo stesso, anche se il metodo più usato é quello indiretto, ma i commercialisti consigliano sempre di usare la modalità diretta.

Indipendentemente dal tipo di formato usato, il rendiconto è suddiviso in tre parti: liquidità associate alle attività operative, di investimento e finanziarie.

Nelle attività operative dovrebbero rientrare le entrate e le spese aziendali di routine (ricavi delle vendite, pagamenti ai fornitori, buste paga…).

Nelle attività di investimento invece dovrebbero essere presenti articoli con importi maggiori (acquisiti beni immobili o attrezzature), quindi l’acquisito di beni che figurano nella categoria degli investimenti.

Mentre, nelle attività di finanziamento figura il capitale ricavato dalla raccolta di fondi azionari o prestiti alle imprese.

Perchè è utile e come redigerlo

Qual è, quindi, la differenza fra lo stato patrimoniale e il rendiconto finanziario? Quali altre informazioni ci fornisce? Lo stato patrimoniale ci fornisce dei valori economici relativi ad un dato istante, mentre il rendiconto finanziario spiega come è stata generata ed impiegata la liquidità; un’ informazione fondamentale per la gestione dell’impresa.

Ma, come preparare un rendiconto finanziario? Ovviamente, dovrai usare un modello adeguato alla tipologia di attività ed inserire i numeri richiesti compilandolo accuratamente. Il modo migliore è probabilmente usare un software di contabilità automatizzata, che consentirà di conservare i libri contabili, con le voci necessarie per un rendiconto finanziario. Il software eseguirà tutti i calcoli, velocizzando la procedura, e permettendo di effettuare il rendiconto finanziario molto più facilmente con calcoli settimanali o mensili.

Una volta eseguito il rendiconto finanziario, come sfruttarlo per prendere le giuste decisioni all’interno del panorama aziendale? Prima di tutto è necessario verificare se il flusso di cassa o cashflow (aspetto finanziario spesso sottovalutato ma molto importante, come ben spiegato in questo articolo), nel lasso di tempo misurato, è positivo o negativo. Se il flusso di cassa per molti mesi è negativo probabilmente si dovrà ridimensionare i costi aziendali ed attuare strategie che portino ad un flusso di cassa positivo (alzare i prezzi, cambiare tattiche di marketing, ecc…).

In conclusione, capire come funziona e come si prepara un rendiconto finanziario è estremamente importante sia per l’azienda che per finanziatori ed investitori. E’ possibile usare questo parametro per far crescere l’attività, capire cosa c’è che non va all’interno dell’azienda e decidere la corretta strategia da attuare per raggiungere una buona solidità aziendale.

Lascia un commento